Verso la canonizzazione del Beato Antoine Chevrier" - 17 giugno 2021: video di replica

Nell'ambito del processo di canonizzazione del Beato Antoine Chevrier, giovedì 17 giugno 2021 si sono svolti due eventi presso la Cappella del Prado a Lione:

      • 14.00: Tavola rotonda "Diventare santi: una chiamata per tutti".sul processo di canonizzazione del Beato Antoine Chevrier *con :
        o Mons. Olivier de GERMAY, arcivescovo di Lione,
        o Suor Marie-Jo BARRIER, superiora delle Suore del Prado,
        o Pilar QUERALT CAPDEVILA, direttrice generale dell'Istituto femminile del Prado,
        o Padre Gianni FESTA, domenicano: postulatore della causa di Padre Chevrier.

      • Alle 15.15: "Tutti gli occhi erano puntati su di lui". Celebrazione dell'accoglienza - benedizione dell'icona del Beato Antoine Chevrier, fondatore del Prado: presieduta da Mons. Olivier de Germay, Arcivescovo di Lione.

    Si ringrazia il servizio diocesano di Lione per la registrazione video di questo evento. che condividiamo qui di seguito. Nei prossimi giorni, questo video sarà disponibile anche sul sito web di Prado General, con traduzioni in spagnolo, italiano, portoghese e arabo: Prado è presente in 46 Paesi del mondo.

    Il VIDEO DELLA CELEBRAZIONE giovedì 17 giugno 2021, dalle 14.00 alle 15.00: 

    VIDEO DELLA CELEBRAZIONE giovedì 17 giugno 2021, dalle 15.15 alle 16.00: 

    "Cari fratelli e sorelle, vi invito a tornare sempre di nuovo alla magnifica figura del vostro fondatore, a meditare sulla sua vita e a chiedere la sua intercessione. L'autentica esperienza spirituale che egli visse intensamente - l'immensa compassione per i poveri, la comprensione e la condivisione delle loro sofferenze, e allo stesso tempo la contemplazione dell'abnegazione di Cristo che si fece uno di loro - fu la fonte del suo zelo apostolico e sarà la fonte del vostro dinamismo missionario. Sarà la fonte del vostro dinamismo missionario. (Papa Francesco in occasione della visita a Roma nel 2018)

    La benedizione dell'icona di padre Chevrier e la novena che l'accompagna hanno lo scopo di promuovere la "reputazione di santità" di padre Chevrier all'interno della famiglia pradosiana internazionale e della Chiesa di Lione.