"Chiunque si arrabbi con il proprio fratello deve essere processato".

A quei tempi,
Gesù disse ai suoi discepoli:
    "Io vi dico:
Se la vostra giustizia non supera quella degli scribi e dei farisei,
non entrerete nel regno dei cieli.

    Avete sentito che fu detto agli anziani:
Non commetterete un omicidio,
e se qualcuno commette un omicidio,
dovrà affrontare un processo.
    Beh, posso dirvi questo:
Chiunque sia arrabbiato con il proprio fratello
dovrà affrontare un processo.
Se qualcuno insulta suo fratello,
dovrà andare in tribunale.
Se qualcuno gli dà del pazzo,
sarà soggetto alla Gehenna del fuoco.
    Così, quando andate a presentare la vostra offerta all'altare,
se ti ricordi che tuo fratello ha qualcosa contro di te,
    lasciate la vostra offerta lì, davanti all'altare,
prima vai a fare pace con tuo fratello,
e poi venite a presentare la vostra offerta.
    Accordarsi rapidamente con l'avversario
mentre siete in viaggio con lui,
per evitare che il vostro avversario vi consegni al giudice,
il giudice alla guardia,
e non ti sbattono in prigione.
    Amen, io vi dico: non ne uscirete
prima di aver pagato fino all'ultimo centesimo.

           Mt 5, 20-26